martedì 9 febbraio 2010

Panuzzi di San Biagio








Questa è una ricetta antichissima di Alia, il mio paese natale, la faceva mia nonna e sua nonna prima di lei, si tramanda da sempre.
Questi "pani" a forma di gola si fanno ogni anno per il giorno di San Biagio, ovvero il 3 di Febbraio poichè il Santo è appunto il protettore della "Gola". Non si sa da quale tipo di mal di "Gola" protegga....ehm.......vorrei tanto che a me proteggesse proprio dalla GOLA, così riuscirei a smaltire i miei chili molto più velocemente....... Chissà!!!!!!
Gli ingredienti sono: 1Kg. di farina di rimacinato, 200 gr di zucchero, gr 150 di strutto, gr 50 di lievito di birra, il cimino (semi di finocchio), del latte appena tiepido q.b. e dei semi di sesamo. La consistenza dell'impasto dovrà essere come quella del pane.
In una tazza di latte intiepidito si fa sciogliere il lievito di birra.
In una spianatoia si mettono tutti gli ingredienti, tranne il sesamo, e si incomincia a lavorare con le mani in modo da far sciogliere lo strutto. A poco a poco si aggiunge, se occorre, dell'altro latte tiepido e si impasta come per il pane. Appena raggiunge la consistenza giusta, si da la forma di un filone e si lascia lievitare per 2 ore. Dopo la lievitazione si fanno dei pezzi e si creano dei fusi di 1cm circa di diametro, quindi si avvolgono ad "S" e al centro di questa "S" si effettua una piegatura e quindi si arrotolano nel sesamo. Si sispongono in una teglia oleata e si fanno cuocere a in forno caldo, con una temperatura medio alta (200°), per circa 40 minuti, fino a doratura.

1 commento:

  1. Eccoli i famosi panuzzi...meravigliosi!!! li proverò!

    RispondiElimina