domenica 4 settembre 2011

Busiate con "l'Agghiata Trapanisa”


E dopo un'estate intensa......Sono ritornata a Palermo!
Casa dolce casa........certo ora c'è da ripulire tutto a fondo, ma.....non voglio stressarmi, mi prenderò tutto il tempo necessario!
Ora vi racconterò come sono trascorsi questi ultimi due mesi. Dal 2 al 16 Luglio siamo ritornati nella nostra amata "Favignana", una vacanza stupenda.....abbiamo affittato un delizioso appartamentino sito al primo piano di una villetta bifamiliare dotato di tutti i comfort. Ci siamo trovati benissimo ed anzi.....lo CONSIGLIO calorosamente a tutti quelli che mi leggono, chiedetemi informazioni, sarò felice di rispondervi! La padrona di casa è deliziosa e disponibile, è il mio medico.....già la conoscevo.....soltanto che l'ho scoperta ancora più simpatica! La casa è composta da due ampie stanze, un bagno con una doccia molto grande ed un'altro bagno piccolino per le .....emergenze!!!!!! Nella stanza da letto ci sono due finestre e per questo motivo è molto aerata, vi assicuro che non occorre aria condizionata, di notte ci tiravamo sù il lenzuolino.......
La cucina è dotata di ogni cosa, perfino della pentola a pressione e c'è......la Lavastoviglie!!!!! Insomma al nostro ritorno abbiamo soffferto della "Sindrome da Distacco"......e non avete idea di come ci si senta salendo sulla nave al ritorno.....sigh!!!! Con volto pietoso allungavamo le mani come per accarezzare i luoghi a noi cari....agitandole per salutare quasi a toccare le spiagge, le case, il verde, la gente........che magone..........
E come una buona Blogger che si rispetti.....volete che non abbia cucinato?
Oggi vi descrivo come ho fatto la "pasta alla Trapanisa che si chiama agghiata perchè ci va tanto di quell'aglio che.....insomma la sera non c'è pericolo nè per le zanzare e nè per i vampiri...... ma volete non godere almeno una volta nella vita rimanendo ammaliati da questi sapori così particolari? Dai......in vacanza si può!!!!!! La condizione necessaria è munirsi di prodotti "eccellenti", l'Aglio di Nubia, le mandorle... quelle buone, il pomodorino maturo al punto giusto, un basilico profumato e dell'olio evo di tutto rispetto!
Il procedimento è di una facilità disarmante...ho fatto tutto ad occhio! Ho pestato in un mortaio dicasi "Una testa e mezza di aglio di Nubia", avete letto bene, con un pugnetto di sale fino a farla diventare una crema... e l'ho messa a riposare con del'olio evo "Trapanese" con le mandorle pestate anch'esse con il mortaio, ma grossolanamente,

ho aggiunto del basilico tagliato a pezzettini e...

il pomodorino tagliato in 4. Non ho tolto i semini perchè a noi non danno fastidio. Ho coperto la ciotola con la pellicola e l'ho riposta in frigo per mezza giornata. Appena siamo tornati dal mare....ho cotto al dente delle fantastiche busiate rustiche e le ho maneggiate con l'Agghiata.





le saline di Trapani




il monte Erice dove sulla sommità sorge l'omonima cittadina






ed eccoci a Favignana


a destra la tonnara con il Monte "Santa Caterina"



questo è il letto dove abbiamo dormito saporitamente










.......e questo è stato il mio regno per 15 giorni!




e qui c'è un barbecue "all'antica" fatto con pietra di tufo dove ci siamo divertiti ad arrostire tanto pesce e carne che a Favignana sono "Eccezionali"

14 commenti:

  1. Preciosa casa, maravillosas vistas, deliciosa comida.
    Besitos.
    ;-D

    RispondiElimina
  2. ben tornata ..e che rientro gustoso e colorato!

    RispondiElimina
  3. Mamma mia che bellezza! Parlo del piatto e di Favignana ovviamente :).
    Mi sa che te lo chiederò il numero del tuo medico. Tornando al piatto, un buon deterrente anche per le notti calde con il maritino: basta un'alitata per far perdere i sensi! Ma è tanto buona, la adoro. La faccio anche io in estate perchè è davvero fresca. Proverò a fare la tua versione. Ben tornata e ben trovata :)

    RispondiElimina
  4. Pasta , pesto e FAvignana li conosco.... e ti capisco per il magone.... razie per la ricetta...bacioniiiiii, Flavia

    RispondiElimina
  5. Bentornata ,sei stata in un bellissimo posto! son contenta per te :) complimenti per questo squisito piatto!

    RispondiElimina
  6. ciao tesoruccio e bentornata! mi sei mancata, tu e la tua solarità! belle foto, bella ricetta e bel posto! non c'è che dire: stanca ma soddisfatta :)) a presto, bacioni agliosi :XX

    RispondiElimina
  7. Un plat de pâtes plein de saveurs et un lieu de vacances des plus beaux, quelle chance.
    J'aime beaucoup.
    A très bientôt.

    RispondiElimina
  8. Io sono stata a Favignana lo scorso anno. Meravigliosa con il suo mare, la sua tonnara trasformata in un museo, unico al mondo, il suo pescespada in tutte le salse. Per non parlare dei capperi sotto sale, il tonno, le busiate, l'origano fresco, i cannoli farciti e .... basta con i ricordi e complimenti per il tuoi blog. Tornerò a trovarti con piacere e a presto

    RispondiElimina
  9. Ciao! che belle queste foto! fanno venire voglia di vacanza1 e buonissima anche la pasta! che fame!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  10. mi piacciono sempre le foto del mare!

    RispondiElimina
  11. Bellissime le foto e penso che sarete dtati benissimo, a parte che favignana è una isola molto bella è già questo basta, poi siete stati fortunati a trovare quel bellissimo e confortevole appartamento...appunto appunto non si sa mai... la pasta? quel wok parla da solo...ciaoooo

    RispondiElimina
  12. Mamma mia che squisitezza!!!!!!!!!!! Complimenti!!! :-)

    RispondiElimina
  13. Che bello questo post, Maria... da divorare, come la tua pasta!!!

    RispondiElimina